Consigli sul sonno

Un progetto educational nato dalla collaborazione tra Felce Azzurra e gli specialisti AIMS con l’obiettivo di promuovere le corrette abitudini legate al sonno e diffondere informazioni e consigli utili per migliorare la qualità del nostro riposo.

In vacanza si dorme meno e peggio: come rimediare?

L’86% degli italiani, per la maggior parte donne, di età compresa tra i 18 e i 70 anni, con l’arrivo della stagione primaverile soffre della “spring fever”, chiamata anche “mal di primavera”. Essa è formata da un insieme di sintomi legati a stanchezza, spossatezza, mal di testa e, a volte, insonnia, che si ripercuotono anche durante il periodo estivo. In particolar modo, a causa del caldo, delle giornate più lunghe e di un maggior desiderio di evadere dalla realtà quotidiana, si alterano i ritmi giornalieri e si possono verificare alcuni disturbi legati al sonno. Si dice, infatti, che quando si è in vacanza si dorma meno e peggio. Come mai?

Il mondo dei sogni: cosa sono e perché ci fanno bene

Il sonno è uno degli aspetti fondamentali della nostra vita quotidiana, un'attività a cui dedichiamo in media un terzo del nostro tempo. Ma cosa succede quando chiudiamo gli occhi e ci lasciamo trasportare nel mondo dei sogni? E soprattutto: cosa sono esattamente i sogni, perché sono così importanti per il nostro benessere?

Come si risolve il problema delle apnee notturne?

Oltre il 50% della popolazione italiana russa durante il sonno. Si può dire che il russamento sia già di per sé un disturbo del sonno, che reca spesso problemi anche a chi dorme vicino a noi, tuttavia di per sé non richiede necessariamente un trattamento specifico. È importante però tenere sotto controllo questo fenomeno perchè, in alcuni casi, può essere sintomo di patologie più gravi, la cosiddetta sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS - Obstructive Sleep Apnea Syndrome).

5 consigli sul sonno per le donne in gravidanza

La gravidanza è un momento molto bello e particolare per la vita di una donna, caratterizzato da tantissimi cambiamenti. Alcuni di questi, però, possono rappresentare delle sfide, come, per esempio, il sonno. Le donne in gravidanza, infatti, sono spesso soggette a disturbi legati al sonno, che vanno dall’insonnia ai dolori fisici. Questo è attribuibile ai cambiamenti ormonali, comuni in questo periodo e caratterizzati soprattutto dall’aumento del progesterone. Tuttavia, è importante riuscire a riposare bene, non solo per la salute e il benessere della futura mamma, ma anche per lo sviluppo del bambino. Ecco dunque alcune semplici pratiche che potrebbero essere seguite per favorire un buon riposo, anche in gravidanza.

Disturbi del sonno: cosa sono e come riconoscerli

Il sonno è un aspetto fondamentale della nostra vita, poiché contribuisce al benessere generale e alla salute del corpo e della mente. Tuttavia, per molte persone, il sonno può essere disturbato da una serie di fattori. Questi disturbi possono avere un impatto significativo sulla qualità della vita e sulla salute complessiva di un individuo. In questo articolo, esploreremo cosa sono i disturbi del sonno, quali sono i più comuni e come riconoscerli.

Essenze rilassanti: quali sono e perché conciliano il sonno

Come sappiamo, il sonno è una parte essenziale della nostra vita, poiché influenza la nostra salute fisica e mentale. Tuttavia, le pressioni quotidiane, lo stress e alcuni disturbi specifici del sonno possono incidere sulla nostra capacità di addormentarci e sul corretto numero di ore di riposo necessarie al nostro organismo. Fortunatamente, è dimostrato come esistano alcune essenze completamente naturali che possono aiutarci a conciliare il sonno, o quanto meno a rilassare il nostro corpo.

5 pratiche per una perfetta routine serale

È noto a tutti come il sonno sia influenzato dal nostro stile di vita e dai più svariati fattori ambientali. Il nostro comportamento durante le ore diurne, e in particolare durante quelle che precedono l’ora di coricarsi, può influenzare, negativamente o positivamente, la qualità del nostro sonno. Per favorire un buon sonno notturno può essere utile seguire alcune semplici norme di igiene del sonno, facilmente perseguibili.

Arriva l’ora legale: come incide sul nostro sonno?

Ci siamo: nella notte tra il 30 e il 31 marzo tornerà in vigore l’ora legale. Le lancette dei nostri orologi andranno avanti di un’ora e le giornate, di colpo, ci sembreranno più lunghe, avendo a disposizione 60 minuti di luce in più. Ma cosa comporta questa convenzione, ormai in vigore in tutti i Paesi europei dal 1996, per il nostro organismo?